FRANCO ALBINI

FRANCO ALBINI

Architetto (Robbiate, 17 Ottobre 1905-Milano 1 Novembre 1977)
Franco Albini, oltre ad essersi occupato di molteplici progetti architettonici tra le città Milano, Genova e Roma, fu attivo per tutta la sua carriera nel settore dell'arredamento e degli allestimenti collaborando con parecchi colleghi alla progettazione degli interni. Nel 1945 fu tra i fondatori di Movimento Studi Architettura, un importante momento di rinascita culturale e per poco tempo (1946) fu direttore della rivista Costruzioni Casabella (assieme a Giancarlo Palanti). Nel 1952 entra a far parte del suo studio come partner Franca Helg, architetto con la quale Albini condivise i successivi progetti. Nei primi anni '60 entrano nello studio altre due presenze importanti, Antonio Piva (nel 1962) e Marco Albini (nel 1965) ed insieme costituiranno un gruppo che porterà a termine numerosi progetti di Albini anche dopo la sua morte. Alcuni arredi, quali la sperimentale libreria in tensi-struttura del 1938, lo pongono come grande innovatore in questo campo. Alcuni degli oggetti progettati da Albini, mobili e altri oggetti, tra cui alcune famose maniglie, sono ancora in produzione e sono venduti in tutto il mondo: fra questi vi è la poltrona Fiorenza, disegnata nel 1952 per Arflex utilizzando materiali allora innovativi per il settore del mobile.

FRANCO ALBINI–FRANCA HELG
Credenza scantonata in palissandro, mod. MB48 

Produzione Poggi Pavia anni '60.
Pubblicazione Giuliana Gramigna, Repertorio 1950 Misure Cm 199 x 77 x 47,5